Matteo Arfanotti

Matteo Arfanotti

Matteo Arfanotti è nato a Sarzana l’8 marzo 1974.

Artista poliedrico e curioso, è sempre stato affascinato da nuove forme d’arte e di sperimentazione. Combinando la passione per la pittura agli studi di architettura, è riuscito a creare un proprio percorso di ricerca in costante tensione tra estro artistico e rigore scientifico, che lo ha portato ad un eclettismo capace di coniugare discipline e tecniche diverse in una sintesi sempre nuova ed originale. Dopo più di un ventennio dedicato al disegno, alla pittura e all’installazione, nel 2010 si avvicina al mondo del bodypainting e ne resta ammaliato per la straordinaria capacità di dare vita alle proprie opere e alle proprie creature, seppur in modo effimero, per lo spazio di poche ore. Solo due anni più tardi diventerà Campione italiano di bodypainting e, nel 2013, Campione del Mondo di Bodypainting e Facepainting al World Bodypainting Festival, vincendo contemporaneamente due titoli mondiali, per la prima volta nella storia della manifestazione. Altri premi seguono negli anni successivi aprendogli le porte dei cinque continenti, tenendo workshop dall’Europa agli Stati Uniti, dalla Korea del Sud all’Australia, invitato come giurato nei più importanti concorsi internazionali e a realizzare performance per eventi importanti quali il “Vision Award” al Festival del Cinema di Locarno nel 2013 e lo show di apertura per il Gran Premio di Formula Uno di Singapore 2014, ospite recentemente anche alla prima edizione del Sarzana Burlesque Festival.

Vive a Fosdinovo e lavora tra la Lunigiana e il resto del mondo.