Matteo Arfanotti

arfanotti

Matteo Arfanotti è nato a Sarzana l’8 marzo 1974.

Bodypainter di fama internazionale, Matteo Arfanotti, è tre volte Campione del Mondo, nel 2013 quando per la prima volta nella storia del World Bodypainting Festival, si aggiudicò contemporaneamente il titolo di Campione del Mondo di Bodypainting e Facepainting e di nuovo nel 2018 quando conquistò il titolo mondiale nella categoria Team Show Award insieme all’artista americano pluricampione Nick Wolfe.

Artista poliedrico, curioso e da sempre affascinato da nuove forme d’arte e di sperimentazione, ha saputo combinare la passione per la pittura agli studi di architettura, riuscendo a creare un proprio percorso di ricerca in costante tensione tra estro artistico e rigore scientifico, che lo ha portato ad un eclettismo capace di coniugare discipline e tecniche diverse in una sintesi sempre nuova ed originale.

Dopo più di un ventennio dedicato al disegno, alla pittura e all’installazione, nel 2010 si avvicina al mondo del bodypainting e ne resta ammaliato per la straordinaria capacità di dare vita alle proprie opere e alle proprie creature, seppur in modo effimero, per lo spazio di poche ore, e nel 2012, dopo soli due anni, si aggiudica il titolo di Campione Italiano di Bodypainting, conquistando poi, l’anno successivo, i due titoli mondiali a cui si è aggiunto il terzo nel 2018.

Numerosi altri premi e riconoscimenti sono seguiti negli anni successivi in Italia e all’estero, aprendogli le porte dei cinque continenti e rendendolo in poco tempo uno dei bodypainter più apprezzati e richiesti a livello internazionale. È infatti uno dei più stimati insegnanti per questa disciplina, particolarmente conosciuto per i suoi effetti tridimensionali e per i “visi mostruosi” con cui riesce a creare l’illusione del cambiamento dei connotati e delle espressioni del volto. Ha partecipato come ospite e docente alle più prestigiose convention internazionali e ha tenuto workshop in tutta Europa e in molti paesi del mondo, tra cui Israele, Stati Uniti, Canada, Messico, Costa Rica, Australia, Nuova Zelanda e Corea del Sud. Molti dei suoi studenti sono oggi artisti affermati e riconosciuti a livello mondiale.

Visiting professor per numerose accademie di trucco di livello internazionale, tra cui la MBC MakeUp Beauty Academy di Seoul, la Metamorphoses di Strasburgo e Montpellier, la Make-Up For Ever Academy di Parigi e la loro affiliata italiana La Truccheria di Bologna. Ospite e giurato nei più importanti concorsi internazionali, richiestissime sono le sue performance artistiche, che ha avuto modo di realizzare per la trasmissione televisiva “The Apprentice” nel 2012 e per eventi importanti quali il “Vision Award” al Festival del Cinema di Locarno nel 2013, lo show di apertura per il Gran Premio di Formula Uno di Singapore nel 2014, il TelAviv Party al Padiglione Israeliano di EXPO2015 a Milano, il Sulmona International Film Festival nel 2017, il Bodypainting Event presso Sofitel Malabo in Guinea Equatoriale nel 2017, l’IMATS International Make-Up Artist Trade Show di Londra nel 2018, lo show di Capodanno 2019 “Palace in the Sea” e Capodanno 2020 “Dreamland” organizzati dalla OZ Eventi per il Badrutt’s Palace Hotel di Saint Moritz in Svizzera, con la realizzazione di 10 bodypainting sui ballerini del corpo di ballo della Equilibre Events.

Numerose le sue performance artistiche realizzate poi durante eventi e festival di bodypainting, tattoo e burlesque e in occasione di manifestazioni artistiche, feste, spettacoli ed eventi promozionali per importanti aziende italiane e straniere.

In ambito cinematografico, ha inoltre realizzato il trucco prostetico per gli effetti speciali su scheletri usati come props nel film “Agadah” di Alberto Rondalli del 2017 ed ha preso parte in qualità di docente al 16° Stage Nazionale Fedic “Anche questo è fare cinema” con una masterclass sul trucco splatter.

Vive a Fosdinovo e lavora tra la Lunigiana e il resto del mondo.